La torta nuziale: il 2017 sarà all’insegna del bianco con particolari preziosi

Pubblicato il febbraio 22, 2017 | 0 commenti

La torta nuziale: il 2017 sarà all’insegna del bianco con particolari preziosi

La torta nuziale, al pari del bouquet, del vestito, della location, delle bomboniere e di tanti altri piccoli dettagli, è ciò che renderà unica e tutta vostra la festa del matrimonio.

Molto spesso, purtroppo, prevale la logica del “tutto compreso” e nell’organizzazione del pranzo o della cena capita che il ristoratore si assuma il compito di pensare anche al dolce. Recarsi in pasticceria e affidarsi alla professionalità di maestri pasticcieri significa, invece, avere l’assoluta libertà di scegliere esattamente quello che più si desidera, a cominciare dai gusti per finire con l’estetica e il design della torta.

 

“Se ci pensiamo, il momento del taglio della torta è tra i più attesi, dopo lo scambio delle promesse e degli anelli – riflette Fabrizia Somma, cake designer in una storica famiglia di pasticcieri – Tutti gli sposi hanno la classica foto che li ritrae in quel fatidico istante, da soli e poi con i testimoni, i familiari e gli amici più cari.

Gli ospiti conserveranno per sempre un buon ricordo, se il cibo è stato buono, il servizio eccellente e l’intrattenimento divertente; allo stesso modo, tutti saranno ben felici di gustare una torta che sia capace di stupire e coccolare i cinque sensi, facendo sì che il piacere sia intenso boccone dopo boccone, nonostante siamo alla fine del pasto”.

 

Negli ultimi anni abbiamo assistito all’esplosione del cake design, con decorazioni di pasta di zucchero e cioccolato plastico che trasformavano la torta in opere d’arte.

“Oggi, se posso dirlo, mi sembra che il gusto abbia ripreso il suo posto in cima alle priorità: quando parlo con loro, da buoni italiani, sposi e invitati vogliono che la torta sia soprattutto buona. – racconta Fabrizia – Con la bella stagione proponiamo creme delicate e tanta frutta fresca e, in alternativa, farciture più golose con gocce di cioccolato o nutella. Alcuni s’innamorano della crema al limone, del resto perfetta per un fine pasto leggero e raffinato.

Quanto all’aspetto, c’è sempre meno barocco e molto più minimalismo. – continua – Il duemiladiciasette sarà all’insegna del bianco, impreziosito da piccoli fiori, fiocchi e particolari d’oro o argento”.

 

E per chi vuole accompagnare la torta nuziale con un buffet di dolci, il discorso è simile: “No a pannacotta e mousse che cambiano solo colore! – sorride la cake designer – Creato dai pasticcieri su misura dei vostri desideri, il buffet vi permetterà di scegliere tra tutte le torte della pasticceria tradizionale e moderna, italiana e internazionale, opportunamente rivisitate in monoporzione”.

Un po’ come fare colazione con il cornetto del bar o avere l’imbarazzo della scelta tra le decine di paste lievitate, muffin, dolci al cucchiaio e biscotti, se a colazione si va in pasticceria!

 

Lascia un Commento