Come preparare una buona tazza di tè

Pubblicato il ottobre 15, 2019 | 0 commenti

Come preparare una buona tazza di tè

Di buon mattino, per ricaricare le energie in un pomeriggio d’impegni o, alla sera, per un autentico momento di relax prima di mettersi sotto le coperte, a chi non fa piacere una tazza di tè fumante o un infuso che t’avvolge con la sua ricchezza di profumi e proprietà benefiche?

Con l’arrivo dell’autunno ci è venuta voglia di riscoprire questo piacevolissimo rituale, raccogliendo qualche consiglio prezioso per preparare il tè nella maniera giusta:

  1. Composizione dell’acqua. La presenza di residui calcarei e di alcuni minerali così come un PH troppo acido o basico possono alterare l’aroma del tè. Se non abbiamo filtri che purifichino e correggano l’acqua del rubinetto, meglio utilizzare quella in bottiglia.
  2. Temperatura dell’acqua. La bollitura può distruggere componenti fondamentali come l’ossigeno, che stimola la diffusione degli aromi. Scaldiamo l’acqua solamente fino a che non abbia raggiunto la temperatura d’infusione del tè che abbiamo scelto, che andrà dai 70°C per i tè verdi ai 90-95° C per i tè neri o fermentati.
  3. Dosi. Nel caso di tè sfusi, utilizziamo un cucchiaino (circa 2-2,5 grammi) per ogni tazza (circa 15-20 cl).
  4. Tempi di infusione. Versiamo l’acqua sulla bustina o sulle foglie (non il contrario!) e aspettiamo il tempo di infusione indicato per ogni famiglia di tè, che non supera i tre minuti per i tè verdi e arriva sino a cinque minuti per i tè bianchi e neri. Ricordiamoci inoltre che un’infusione breve dona al tè un sapore più dolce e sprigiona un effetto eccitante, mentre un’infusione lunga corrisponde a un sapore deciso e un effetto rilassante.
  5. Servizio. Prima di versare il tè nella tazza, mescoliamo prima in una direzione e poi nell’altra affinché gli aromi di distribuiscano uniformemente. Per apprezzarne appieno il bouquet aromatico, meglio non aggiungere zucchero.
  6. Conservazione. È un aspetto fondamentale: riponiamo il tè in una scatola ermetica e in un luogo fresco, asciutto, lontano da profumi.

 

Lascia un Commento